La nostra chef Marina

Del ristorante La Catulghina è facile ricordare il sorriso e la dolcezza di Michela, in pochi conoscono, però, il volto della donna che sta ai fornelli, Marina. Esperta e gentile, dolce e sempre all’opera. Marina è una di quelle persone che non riescono a stare troppo tempo lontane dalla cucina. Di quelle che hanno sempre le mani in pasta, e che pasta! Conosciamola meglio:

Marina è una persona solare, ha sempre un sorriso per tutti e non lo perde nemmeno nei momenti in cui il lavoro è più intenso. Dice che

se cucini con il sorriso poi i piatti vengono meglio.

Inizia a cucinare senza una base scolastica, a guidarla sono il talento, il gusto e la voglia di imparare. I primi piatti (già niente male) li prepara per amici e parenti, senza sapere che quella sua vocazione si trasformerà realmente in un mestiere di lì a pochi anni. È la sua mamma a spronarla in quella direzione, credendo totalmente nelle sue capacità. Ma i giovani, si sa, spesso prendono direzioni opposte a quelle sperate dai genitori, così Marina intraprendere un altro percorso. Viene però fermata dalla scomparsa prematura della madre, e questo momento, di quelli decisivi per la vita di ogni persona, la porta a riflettere sul suo futuro. Decide di esaudire il desiderio della mamma: diventare una cuoca.

Mette in pausa ogni progetto in programma per dedicarsi alla cucina, frequentando le scuole serali. Al termine del percorso scolastico viene scelta da un docente per lavorare nel suo ristorante. Mica male come inizio. Inizio dunque la carriera tanto sognata dalla mamma, innamorandosi ogni giorno di più della vita dietro ai fornelli, dei sapori, degli ingredienti, delle ricette di una volta.

Quella volta che Pippo Baudo…

Negli anni lavora nelle cucine di hotel e ristoranti di ogni genere, anche prestigiosi. Spesso ci racconta qualche aneddoto simpatico di quando cucinava per Luciano Pavarotti, Pippo Baudo e Katia Ricciarelli. Ama ripetere che proprio Pippo Baudo non riusciva a stare senza la crostata di Marina. Noi l’abbiamo assaggiata e lo capiamo benissimo!

I suoi piatti preferiti sono quelli della tradizione, e questa passione l’ha fatta incontrare con Michela: insieme parlano per ore di tradizione, ricette di una volta e quei sapori che molti hanno dimenticato.

“Non serve fare piatti elaborati – dice – quello che più serve è l’amore per le cose buone, ecco cosa mi ha trasmesso la mia mamma”.
Ecco svelato il suo segreto in cucina.

Guarda l’intervista di Michela e Marina